Istruzioni per l'uso

Istruzioni per l'uso: ormai l'avrete capito, questo è un blog un po' fuori dal comune. L'intento è quello di divertirci con voi; come? Abbinando post scritti a 4 mani (ma la cosa carina è che non ci mettiamo d'accordo; una scrive quel che vuole, l'altra "risponde") a ricette prese dal web. Inserire piatti preparati da noi sarebbe troppo laborioso soprattutto perché entrambe vogliamo portare avanti anche i nostri blog personali. Per la stessa ragione non potremo venire a commentare da voi (per quello useremo ognuna il proprio blog "serio"), lo faremo qui, rispondendo a tutte, sempre e con doppia risposta. Se vorrete partecipare a dare un'anima in più a questo spazio, mandateci il link di una delle vostre ricette e poi... preparatevi perché ve le "faremo a pezzi". I post avranno cadenza settimanale ma crediamo potrà essere interessante seguire i vari botta-e-risposta nei commenti.
Infine: preparatevi perché avrete delle sorprese ed un blog tutto cliccabile!!!


translate

lunedì 5 dicembre 2011

Terza collaborazione...



Oh, sempre più felice, il Team Scientifico, è lieto di comunicarvi la terza collaborazione!
Siamo stati contattati dall'Azienda PotrebbeSciogliersiTutto, leader di mercato nel mondo dei detergenti per la casa, spugnette, abrasivi, spray sgrassatori. Ci hanno omaggiato del pacco SemaiProvaASciacquartiMoltoBeneLeManiEGliOcchi, che contiene: un flacone da 200 ml di detersivo per i piatti all'acido nitrico, una spugnetta abrasiva usata sull'Apollo 13, uno spray sgrassatore al Napalm, un delizioso paio di guantoni  rosa di misura media, dei deliziosissimi occhialini trasparenti, forse un po' troppo grandi ed una carinissima mascherina antigas...francamente non capisco tutte queste misure di sicurezza. Li voglio troppo provare subito...ho giusto qua la bistecchiera da pulire che ha usato la Fausta e l'ha lasciata li piena di grasso, è ancora calda, dovrebbe venir bene, son curiosa...oh, lo spray sgrassatore al Napalm vien proprio bene, dai...
Girare il pirillo sull'On...un bello spruzzo...SGUISSS...
PTIUSCCCCCCHHHH!!!!!!
...
...
...
...        

Ecco, molto bene, ora siamo en plain air.
Abbiamo finalmente la possibilità di praticare quella che si suole definire "cucina all'aperto".
Una goduria.
Il sogno di molti.
Se non fosse che noi non siamo in un campeggio...
Attraverso quel pittoresco squarcio sul soffitto della cucina possiamo godere di una vista invidiabile: cielo terso, sole splendente. Mettiamola così: almeno non piove.
Ma io dico, benedetta donna, sai che apprezzo molto il tuo estro artistico e la freschezza e l'energia che impieghi nello scoprire e provare le novità, però MI SEMBRAVA di essere stata abbastanza chiara, l'ultima volta; MI SEMBRAVA di averti detto di non affidarti impulsivamente al tuo intuito; magari un po' di cervello, a volte, può venir buono.
Certo che per fare un bel danno così vorrei proprio sapere cosa ti sei studiata questa volta. Dai qua, fammi un po' vedere 'sti flaconi. Acci... non è che si legga tanto bene, questa etichetta... prendo gli occhiali.
Letto... guardo Tinny... e le faccio inforcare gli occhiali a viva forza, incurante delle sue proteste Dai, ci vedo benissimo! Non ho bisogno degli occhiali, io! Ti ho detto che ci vedo benissimo, benissimo, ben...
Il tuo detersivo "per i piatti" è, in realtà, un detersivo "per impianti", chimici, naturalmente. Anche qualche campanellino d'allarme ti poteva scattare sapendo che la spugnetta abrasiva era del tipo utilizzato per l'Apollo 13! Pensare che c'è scritto ben chiaro ed anche sottolineato: Solo ad uso industriale! Non utilizzare assolutamente in spazi chiusi! Non inalare! Usare a piccole dosi! 
Ma già, tu non hai bisogno degli occhiali! Neh?



Vi lasciamo con qualcosa di altrettanto altamente esplosivo... un ottimo punch al rum


punch


Ricetta ed immagine sono state prese QUI

Il punch è una bevanda alcolica molto popolare soprattutto nei paesi anglosassoni, ed infatti la sua origine è proprio da attribuire ai colonizzatori inglesi, che scoprirono questa speciale bevanda sulle colonie indiane. Esistono molte varianti del punch, ma la più conosciuta è quella classica con l’utilizzo di arance, limoni e rum, che andremo a presentarvi qui di seguito. Il suo nome deriverebbe da una parola che vuol dire cinque, come cinque erano gli ingredienti principali nei secoli scorsi (erbe aromatiche, arancia o limone, zucchero, acqua e alcol).

Ingredienti:
2 etti e mezzo di zucchero
1 arancia
1 scorza di limone
50 cl di Rum

Esecuzione:

Dobbiamo fare sciogliere tutto lo zucchero in una casseruola posta sul fuoco, insieme ad un litro d’acqua. Togliamo la casseruola solamente quando sopra al liquido verrà a formarsi una sorta di crosticina.
Andiamo ad aggiungere la scorza del limone o dell’arancia insieme al Rum che deve essere di buona qualità, e rimettiamo il tutto sul fuoco a bollire per qualche secondo.
E’ fondamentale servire il punch molto caldo in bicchieri abbastanza larghi.


31 commenti:

  1. ihihih mi avete ricordato una cosina!!

    Era il lontano dicembre 2003 io ero neo-laureata e avevo visnto una borsa di specializzazione in università, mi avevano affidato un tesista dalle mani tremule (che c*lo vero?) e quel giorno avevo indossato delle belle scarpine rosse nuove nuove. Chiedo al suddetto di prepararmi una soluzione di acidosolforico al 43%...ma questo non va a farmi cadere una goccia sulle mie scarpe!!!!! Ancora lo odio!

    RispondiElimina
  2. A me è successo durante un laboratorio di Chimica. Una gnocchetta che svolazzava tra i nostri banchi agitando bel bella una provetta di acido nitrico si inciampò rovesciando il tutto sul piede della mia amica fondendole jeans e calza....fortunatamente non è arrivato al piede!

    RispondiElimina
  3. carissime ragazzuole, visto che avete ricevuto questo splendido kit, vi chiederei gentilmente di venirmi a sturare il lavandino di casa. A furia di cucinare schifezze varie "prive di grassi" si è otturato.
    bacioni belle

    RispondiElimina
  4. Stefania, che peccato per le tue scarpette rosse.
    Credo che ogni donna abbia comperato almeno una volta nella vita un paio di scarpe rosse.
    bacioni

    RispondiElimina
  5. Sabina: okkei, vengo volentieri, mi sono divertita un sacco a sciogliere tutto...ma proprio tutto!
    ...Io non le ho mai avute le scarpe rosse...

    RispondiElimina
  6. Tinny cosa intendi per tutto?? dov'è Faustidda???

    Devo ammettere che pure io sono caduta nel tunnel delle scarpette rosse, sono d'accordo con te Sabina!

    RispondiElimina
  7. Mariangela: noooo, tranquilla...la Faustidda è resistente a qualsiasi detersivo, acido, abrasivo...guarda, non c'è verso.
    Adesso me le compro anch'io le scarpette rosse, uffaunpò!

    RispondiElimina
  8. Stavo già chiamando il commissario Rex...adesso vado a dormire, con un occhio aperto, sai, la creatura, in frigo...mi mette un pò di ansia...domani però la prima cosa che farò sarà di accertarmi della salute di Fausta!!

    Buonanotte ragazze, bacetti e abbracci a go go per tutte :-)

    Ps: certo che le devi comprare pure tu le scarpette rosse, poi le metti una volta e le chiudi nella scarpiera e non ci pensi più (io ho fatto così...)

    RispondiElimina
  9. Buonanoteeeeee! Chiudi a chiave la porta della cucina!!

    RispondiElimina
  10. A che ora passate a provare i prodotti a casa mia??? :-D

    RispondiElimina
  11. Ma funziona anche con il colesterolo????
    Perché se funziona, vi aspetto dopo Natale a sturare le mie arterie!!!!!!

    RispondiElimina
  12. Tinny, guarda che ti aspetto con tutto il kit, se fai un buon lavoro te le regalo io le scarpette rosse........usate vanno bene?????

    RispondiElimina
  13. se fgunziona anche per il coelsterolo io mi accodo alla carla per il dopo Natale.

    MA come tinny niente scarpette rosse? vuoi vedere che scopriamo che Tinny in realtà e Tinno....uahuahuah

    RispondiElimina
  14. Se Tinny è Tinno allora io sono Carlo perché anche per me niente scarpette rosse...però ho un paio di ballerine fucsia e uno stivaletto di camoscio viola...

    RispondiElimina
  15. eccomi! Nonostante tutto quello a cui mi sottopone la Tinny (che è DECISAMENTE una donna!) non sono ancora morta.
    E sono qui ad accodarmi alle "scarpetterosseproprietarie". Ebbene sì, anch'io le ho avute (ed ora che ci penso ho avuto anche un paio di stivaletti rossi!), con tacco alto dieci centimetri, classiche decolleté, moooolto belle. Poi sono rinsavita.

    A tutte: tanto per essere chiare il miscuglio del pacco non serve a sturare né lavandini né arterie; quindi mettetevi il cuore in pace e:
    1) provate a farvi venire a casa mister muscolo che magari potrebbe essere interessante sotto altri aspetti
    2) a natale NON STRAFOGATEVI!!!

    Per Mariangela: allora, questa creatura, come procede???

    RispondiElimina
  16. Si si Faustidda, non ce la racconti giusta, anche Julia Roberts in Pretty Woman se non sbaglio aveva degli stivaletti rossi.
    Com'è che ricevi tutte queste collaborazioni?????

    RispondiElimina
  17. Bè, mi sento decisamente giù...niente scarpette rosse...ma non mi sento proprio di comprarmele, scusatemi.

    Sabina: le collaborazioni le trovo tutte io, scusami, ne? La Faustidda mi critica e basta...se non fosse per me, tutti questi articoletti, detersivi, elettrodomestici VE li sognereste...!!!

    RispondiElimina
  18. Tinny vabbè le scarpette rosse son cose di gioventù...oramai è tardi....ihihih

    Fausta 10 cm di tacco per gli stivali?? che invidia io scendo raramente sotto i 12, ma sono alta quanto uno gnocco schiacciato...

    Carla/o anche il fucsia e il viola contano!!

    RispondiElimina
  19. due bionde; confermo, le collaborazioni le trova tutte Tinny... e si vede il risultato!!!

    Stefania: i 10 cm erano delle scarpe rosse, gli stivaletti erano a quota zero esattamente come le scarpe che porto ormai da parecchi anni a questa parte!!!

    RispondiElimina
  20. Fausta che bello leggerti, ero un pò preoccupata, sai, con la Tinny armata di acidi e veleni vari...la creatura sta bene, cresce!
    Che soddisfazione, non prendetemi per matta ma vederla crescere mi inorgoglisce parecchio!!

    Ahem..Carla pure io avevo un paio di scarpe viola e già che ci sono mi sputtano del tutto e vi dico che quando avevo 20 anni mi ero comprata pure un paio di decoltè arancio evidenziatore...si, e le mettevo pure!!

    RispondiElimina
  21. Belle arancio evidenziatore, altro che giubbetto catarifrangente!
    La signorina Faustidda usa solo le scarpe con la soletta ortopedica antisciatica...sapete com'è...

    RispondiElimina
  22. le volevo comprare anche io quelle arancioni ma poi ho visto che mia mamma componeva il n° del 118 e a malincuore ho mollato, ma sono più di 10 anni che le sogno ancora....

    RispondiElimina
  23. Te le regala la signorina Rosario, tranquilla. Mi sta dicendo che te le consegneranno gli omini con i camici bianchi...

    RispondiElimina
  24. basta che arrivano entro Natale che voglio indossarle per andare a messa

    RispondiElimina
  25. Arrivano, arrivano, tranquilla...

    RispondiElimina
  26. e per la camicia che si allaccia dietro almeno me la portassero in formaqto cappotto, di pelliccia sintetica interamente bianca, oookkk?

    RispondiElimina
  27. Ma guarda che son tutte allacciate dietro quelle che ti arrivano, eh? Per tutte le stagioni!!!

    RispondiElimina
  28. Le scarpe rosse no, i sandali rossi sì e anche gialli se è per quello. E la braga da corsaro con il fiocchetto sotto al ginocchio? Scommetto che con queste vi sbaraglio tutte e vi lascio a bocca aperta....stanno suonando alla porta, che siano già quelli con quella camicia lì che si allaccia dietro?!

    RispondiElimina
  29. Nooooooooooo, la braga da corsaro nooooooooo!!!
    Professora avevi anche la benda sull'occhio???
    Ahahahahahahah

    RispondiElimina
  30. La bragonza mi sconfinfera, molto elegante e fine...

    RispondiElimina

dì la tua (... purché sia uguale alla nostra...) e torna per la risposta, se hai il coraggio!