Istruzioni per l'uso

Istruzioni per l'uso: ormai l'avrete capito, questo è un blog un po' fuori dal comune. L'intento è quello di divertirci con voi; come? Abbinando post scritti a 4 mani (ma la cosa carina è che non ci mettiamo d'accordo; una scrive quel che vuole, l'altra "risponde") a ricette prese dal web. Inserire piatti preparati da noi sarebbe troppo laborioso soprattutto perché entrambe vogliamo portare avanti anche i nostri blog personali. Per la stessa ragione non potremo venire a commentare da voi (per quello useremo ognuna il proprio blog "serio"), lo faremo qui, rispondendo a tutte, sempre e con doppia risposta. Se vorrete partecipare a dare un'anima in più a questo spazio, mandateci il link di una delle vostre ricette e poi... preparatevi perché ve le "faremo a pezzi". I post avranno cadenza settimanale ma crediamo potrà essere interessante seguire i vari botta-e-risposta nei commenti.
Infine: preparatevi perché avrete delle sorprese ed un blog tutto cliccabile!!!


translate

lunedì 21 novembre 2011

Quando il diavolo ci mette la coda



Sono in auto, in coda. Situazione forse comune per chi abita nelle grandi città italiane ma non per me, abituata ai ritmi di una piccola cittadina di provincia che i suoi guai di traffico li ha, specie quando qualche goccia d'acqua induce genitori solerti ed ansiosi a fiondarsi nei pressi delle scuole per aspettare l'uscita dei propri piccirilli con dei mega SUV (Veicolo Ultra-Spaccamaroni), ma tutto sommato contenuti.
Dunque eccomi in coda, in auto, all'uscita dell'autostrada da ormai più di un'ora, a girarmi i pollici, osservare con finto interesse la scarsa flora circostante - ma anche la fauna umana non offre granché di interessante - ed intasarmi i polmoni di monossido di carbonio.
Strada bloccata per manifestazione e corteo.
Sia chiaro, io sto con gli operai; il diritto di sciopero è sacrosanto ed inviolabile anche se col tempo, come molti altri diritti che sembravano acquisiti per sempre, corroso ed indebolito da scelte politiche sfacciate. Quello che non riesco a capire è come mai io sono ferma o tutt'al più avanzo a passi da lumaca, mentre le auto che passano nella corsia a fianco mi sfrecciano vicino allegrotte, facendosi beffe della mia "precedenza". Il diavolo, anche stavolta, ci ha messo la coda ed io ho scelto ancora la corsia sbagliata. O forse più in là, dove la strada si biforca, i furbini rientrano passando davanti ai polli diligentemente allineati in fila indiana, rallentando ancor più l'andatura??? La cosa mi farebbe imbufalire parecchio, al solo pensiero la rabbia mi monta. E poi: che bisogno c'è di superare strombazzando? Ti vuoi far notare? OK, ti ho notato, anche le mie orecchie l'hanno fatto e ringraziano della cortesia loro accordata. Il mio gesticolare volto a far comprendere la cosa al camionista di turno, che sta pigiando forsennatamente il clacson (e che clacson), riceve in tutta risposta un dito medio alzato. Vigliacco! Scendiamo e poi ti faccio vedere io... ci muoviamo, sei salvo solo per miracolo. 
Ogni essere vivente affina le sue linee di difesa.
Il camionista s'è trincerato dentro la sua corazza di lamiera, dalla cabina mi ha squadrato dall'alto in basso (non solo in senso figurato) come fossi un sorcio (paura, eh?); la vecchina che sorridendomi con candore mi passa davanti in farmacia, quasi la precedenza le spettasse di diritto per motivi anagrafici, ha scelto una linea più soft.
Ma le è andata male, il farmacista s'è liberato ed io, con un balzo felino - qui l'anagrafe è dalla mia -, l'affianco e la precedo, pronta a menar fendenti (verbali!) se solo osa aprire il becco. "Mi scusi sa, ma non l'avevo vista...", ma come? Eppure tanto piccola non sono e poi mi hai pure sorriso! La sfrontatezza, a volte non ha limiti.
Ad un banco del mercato un Gentil Signore, alla domanda "Chi c'è da servire ora?", sventola il suo mazzo di basilico sotto il naso della commerciante urlacchiando "Io ho solo questo!"
Manca poco che in tre o quattro non ci impossessiamo del suo mazzo (di basilico) per ficcarglielo a forza nelle orecchie! Pur di non far la coda quello rinuncia all'acquisto e se ne va imprecando a bassa voce. Ma si può??? Chissà poi cos'avrà raccontato alla moglie che l'ha visto tornare a mani vuote.
Beh, che dire? Sarà un'idea un po' demodé, ma a qualche regoletta di sana educazione civica sarebbe bene attenersi, per vivere insieme in modo civile.
Le code, a parte alcune rarissime eccezioni, VANNO RISPETTATE!
Tutte le code... anche quella che vedete là sotto!
Fausta

SARA' UN COMPLOTTO?

Non vorrei essere sempre quella che puntualizza, ma vorrei un attimo analizzare la situazione.
Lo farò con lucida razionalità...d'altra parte, come mi è stato, carinamente, fatto notare, sono o no l'unico membro del team scientifico?

a) Proprio perchè abituata al misero traffico di una città di provincia, siamo sicuri che la signora in questione, sia in grado di affrontare la banale viabilità di una vera città? Nonostante i tentativi per farla desistere del suo consorte, conosciuto ai più con l'epiteto "quel sant'uomo", con inutili  "Guarda cara, lasciamo stare, ci sarebbe da piantare due piantine in quella bella aiuoletta...devi finire quel bel libro..."
b) I SUV sono vitali per andare a prendere i bambini a scuola e comprare la pizzetta per la merenda, fermandosi in terza fila con le portiere aperte...se non lo capiamo...
c) Come mai proprio quel giorno, proprio a quell'ora, proprio per quel tragitto lì, passò il corteo  di operai? Alcuni testimoni affidabili riferiscono di aver visto il corteo muovere verso la macchinina della signora in questione, avvisati tramite sms.
d) Come mai le auto le sfrecciarono come lippe ai lati mentre lei proseguiva a passo di lumaca? Forse perchè il camionista accusato ingiustamente, strombazzava forsennatamente proprio per segnalare la presenza della signora in questione? E, spaventato dalle orribili espressioni di minaccia sul volto di lei, alzò il dito medio per, secondo un antico rito dei pellerossa, esorcizzare la paura ed allontanare quello spirito maligno?
e) La vecchina in farmacia era la nonna del farmacista, chiamata in soccorso proprio per evitare allo sfortunato di servire la signora in questione. La povera vecchina giace in un letto di Ortopedia dopo una doppia frattura del femore causata dal "ronsone" o spintone della signora in questione, in attesa di  intervento per l'inserimento di una protesi in titanio. Il farmacista è in Mutua per un fortissimo esaurimento nervoso causato dal trauma di veder volare l'amata nonna sul pavimento della farmacia. I testimoni raccontano di non aver mai visto una donna così trasfigurata dalla rabbia e violenza.
f) Il Gentil Signore esasperato da ore di attesa perchè la signora in questione pretendeva di pagare con quei nove chili di centesimi da 2 e 5 tutti elegantemente impacchettati in pagine di giornale, tentò di farsi aria agitando il mazzo di basilico, ma in preda ad un attacco di claustrofobia, fu costretto ad uscire in preda a delirio. I testimoni dichiarano di non aver mai visto una donna così glaciale e priva di ogni umanità.
g) L'educazione è fondamentale, il senso civico pure, ma c'è quella piccola cosa chiamata istinto di sopravvivenza che ti fa affrontare ogni genere di situazione, ti fa scendere a compromessi, ti fa compiere addirittura brutte azioni, per poter ottenere il risultato più importante:  poter tornare a casa sani e salvi.

La signorina Rosario distribuirà gratuitamente a chi ne fosse interessato, i prossimi spostamenti della signora Fausta, con orari, percorsi, lista della spesa, in modo da consentire il cambio repentino dei propri programmi.

Cordiali saluti, il team-sonosoloio scientifico.
 



Ricetta ed immagine sono state prese QUI

Coda alla vaccinara (qui in versione con i maccheroni)

Ingredienti per 4 persone:
1 kg di coda di vitello
300 gr di maccheroni
1 gambo di sedano
Una cipolla
Una carota
Una testa d’aglio
Olio extravergine d’oliva
Sale
Pepe
Prezzemolo
Un cucchiaio di cacao in polvere amaro
Un bicchiere di vino rosso
400 gr di pomodori a pezzettoni
Pinoli
Uvetta

Preparazione:
Far colorire la carne in un tegame con l’olio, un trito di cipolla, sedano, carota, aglio e prezzemolo, tagliati grossolanamente. Regolare di sale e pepe. Quando la carne sarà colorita versare il bicchiere di vino rosso e non appena sarà evaporato aggiungere i pomodori a pezzettoni. Aggiungere sempre acqua e far cuocere a fuoco dolce e con il coperchio per circa 2/3 ore. Passato questo tempo spegnere e fare raffreddare. Togliere metà dei tranci di coda, sfilacciare con le mani e tenere da parte. Frullare tutte le verdure affinchè diventi il classico sugo, aggiungere il cacao amaro, l’uvetta ammollata e i pinoli più la coda sfilacciata e rimettere sul fuoco per una decina di minuti. Cuocere la pasta e condirla con il sugo di coda e mangiare l’altra meta dei tranci di coda come secondo. Servire con un’abbondante manciata di pecorino romano stagionato.
Vino: con questo piatto io nei calici verserei un rosso Cesanese del piglio (primo vino che prenderà la docg nel Lazio)

53 commenti:

  1. vicino a me c'è un oratorio e di genitori che vanno anche con doppia auto (non so perchè) a prendere il figlioletto e portarselo a casa ne vedo pure troppe e soprattutto di suv ne vedo troppi, ma per affrontare i picchi di montagna triestini (famosi in tuuuuutto il mondo degli ubriaconi)ci servono.

    Fausta per i camionisti ti consiglio la mia arma: un bel crick da auto masiccio tenuto sotto il sedile guidatore, loro suonano e tu li minacci!!

    Tinny: di alla signorina Rosario se mi passa gli spostamenti di Fausta che vado a farmi due risate col prossimo corteo che le va in contro!!

    RispondiElimina
  2. ah....guarda non me ne parlare......abito vicinissima ad una scuola elementare e ti puoi immaginare......tutti in macchina a portare i figli.
    Io a quell'ora esco con la Elsa ed è una tragedia, parcheggiano ovunque, in seconda fila, sui marciapiedi. Ogni giorno rischio che mi investono il cane.
    Per non parlare le code al supermercato. Proprio l'altro giorno mi sono trovata dal macellaio in mezzo a due signore, una era una turista e l'altra una casalinga frustrata. Non c'era il numerino, il macellaio si è rivolto gentilmente a me, non ho fatto neanche tempo a dire A che le due signore mi hanno sbranata.......cavoli che paura, me la sono vista proprio brutta.
    Io invece sono incavolatissima con le mamme con le carozzine (le lascio sempre passare sul marciapiede e mai una volta che mi dicessero un grazie, mi guardano con quell'aria come se volessero dirmi:"ma guarda sta povera sfigata che va a spasso con il cane".)
    E poi non sopporto quelli che si fermano a guardare quando raccolgo i bisognini del cane, ah....li divento veramente cattiva.
    Ecco......mi sono sfogata anche io.
    bacioni Sabina

    RispondiElimina
  3. Bene...qui potremmo davvero scrivere un libro!!! Io mia figlia la porta a scuola e parcheggio puntualmente ad 1 km di distanza per poi fare due passi a piedi e anche perchè parcheggiare nelle vivinanze è pressochè impossibile!!! Vogliamo parlare di quando piove???? Praticamente entrano con le macchine a scuola O_o Ma scusate...secondo voi hanno mai sentito parlare di ombrelli?????? Io dico di no e forse pensano pure che qualche goccio di pioggia nuoce gravemente alla salute ...in effetti quando io e mia figlia e il nanetto ( 20 mesi ) corriamo sotto la pioggia per arrivare alla macchina mi guardano come se fossi un mostro che non si cura dei proprio figli mettendo a rischio la loro vita facendoli bagnare con la pioggia!!!! Mah...che mondo strano!!! Non parliamo delle file...9 volte su 10 capita la tipa che ti passa davanti con in mano i soldi e l'articolo acquistato...ti guarda con un sorriso durbans e ti dice....2 ho solo questo...e i soldi giusti , faccio in un attimo "...grrrrrrrrrrrrrrrr che dite....facciamo un libro dove insegniamo le buone maniere????? Ah ah ah...ecco adesso per colpa vostra sembro una vecchia brontolona! A pensarci bene...vecchia lo sono e brontolona pure ^__^

    RispondiElimina
  4. brontolo di nuovo pure io e mi accodo a Sabina per quanto riguarda i bisognini dei cani: se la raccogli ti guardano schifato come se tu stessi facendo la cosa più immonda, ma se non la tiri su subito perchè in quel momento ti esce uno starnuto subito lì a passarti accanto e sibiliarti incivile.

    E brontolo pure con la vicina di casa che esce e spruzza il ddt all'aria aperta e se le fai notare che l'aria fuori è di "uso" comune lei ti dice con quel sorrisiiiiino candido che in fondo in fondo lei usa la versione profumata...già peccato che ce la respiriamo tutta io e il cane!!!

    RispondiElimina
  5. Hi hi hi. Mi sto divertendo a leggervi!
    Io e mio marito abbiamo un bel balletto che facciamo quando in coda arriviamo a fianco del posto di blocco della polizia che in quel momento si sta inchiappettando il furbo che si è fatto la corsia d'emergenza per non stare in fila. Abbassiamo il finestrino e cominciamo a saltare cantando e godendoci quel momento di puro godimento!!
    Sabina: guarda che ti osservano perchè vogliono capire come si fa a raccogliere la cacca del cane. Sai, è un'operazione complicata per il loro cervello :)))
    Una volta ero in macchina dentro il giardino dell'ufficio in cerca di un posteggio: d'improvviso all'altezza del portone la signora davanti a me pianta freni, abbandona la macchina e va a timbrare. Quando al suo ritorno mi sono fatta sentire mi ha mandato a quel paese. VI RENDETE CONTO??Me la sono mangiata e poi sono andata a prendere il caffè :))

    RispondiElimina
  6. Mi sono capottata dalle risate leggendo le disavventure di Fausta e la spigazione di come sono andate relamente le cose di Tinny, ragazze siete uniche!
    A me capita SEMPRE che qualcuno mi scavalchi quando sono in fila!
    Una volta mi sono ribellata però, ho fatto una sceneggiata madre in puro stile "esaurimento nervoso" con conseguente figura di merda visto che la persona incriminata non l'aveva fatto nemmeno apposta, ero al telefono e mi ero allontanata dal mio posto, il mio fidanzato è uscito dal negozio e ha cercato pure di scappare a abbandonarmi al mio destino :-(

    RispondiElimina
  7. Stefania: io le ho prestato il mio bazookino, ma dice che è troppo pesante. La signorina Rosario mi ha detto di star tranquilla perchè te ne ha già mandato una copia!

    Sabina: tutto il mondo è paese, eh? La coda è un optional, ci sono persone (donne soprattutto) che ti passano davanti che è un piacere. Per le carozzine...essendo l'epoca dei parti plurigemellari per le ovvie conseguenze di mega bombe ormonali, alcuni, secondo me, dovrebbero pagare il parcheggio! Pensa che alcune non passano dalla porta della Farmacia! Per i bisogni del cane secondo me ti guardano perchè sono stupiti di vedere una persona civile che li raccoglie!...Anche se devo dire, tu vivi nella città dei miei sogni. Merano è meravigliosa, ci verrei a vivere adesso! Non credo che si faccia lo slalom tra le cacche come da me! Un bacione

    RispondiElimina
  8. Brrrrrrr.....mi fate venire i brividi.....spero di non urtare mai la vostra suscettibilità!!!!Chi col dito medio fa dei segni inconfutabili,chi va in macchina con il crick sotto il sedile,chi si "mangia" le persone.....TERRIBILI BLOGGER...vi giuro che mi comporterò benissimo se vi incontro!!!!(hihihihihihi....)
    E poi tu Stefania,che ti viene in mente di sternutire mentre raccogli la "cacchina" del cane? (hihihihihihihi....)
    Siete uno spasso,parola mia!!

    RispondiElimina
  9. Deborah: quando piove si scatena l'inferno. anche chi non deve accompagnare a scuola bambini, prende la macchina per andare al lavoro 500 m più in là!

    Stefaniabis: eheheh, ti vorrei vedere con la tua vicina!

    Ciccia: un caffè corretto? Io avrei risvegliato il mio serial killer!

    Mariangela: io che sono la donna invisibile, vengo sempre scavalcata. adoro i negozi con i numeri perchè mi rilasso, mi metto in un angolo ed aspetto che mi chiamino in pieno relax!

    RispondiElimina
  10. Ok, che non sono una ragazzina ormai lo sapete, ma io a scuola ci andavo a piedi (circa 2 km) con la bella cartella piena sulla schiena, in 1a e 2a accompagnata dalla mamma, poi io e la sorella N.1 da sole. Adesso le sento già tutte le mamme che dicono "i tempi sono cambiati, non ci può più fidare, bla bla bla" ok portateli a scuola ma a piedi e fino alla 5a elementare al massimo...qui si vedono mamme che portano i figli al liceo!!!!!!!!!!!!!
    Per i furbi delle file ci sarebbe da scrivere un tomo alto come un grattacielo, ma per stasera passo e chiudo, una buona settimana a tutte
    ciao neeeeeeeeeeeè

    RispondiElimina
  11. @Mariabianca: ogni tanto quel buon profumo di lillà che scaturisce dai bisogni provoca starnuti incontrollabili

    RispondiElimina
  12. Fausta, eri tu allora quella sfigata che si era messa in mezzo alla manifestazione degli scioperanti? Ma pensa te! Tesoro mio avevi sbagliato corsia. Non hai visto il cartello di divieto alle auto? C'erano anche le transenne! Tutte le persone che ti sorpassavano agitavano il dito per segnalarti di cambiare corsia. Oh poverinacos'hai dovuto subire...per fortuna non hanno chiamato il carroatrezzi.

    RispondiElimina
  13. Tinny il mio problema è che pure io di solito passo totalmente inosservata, è quando decido di farmi notare che faccio figure di cacca :-(
    a proposito di cacca, ma lo sapete che pure io non sooporto quelli che si fermano a guardare quando raccolgo la cacca di Milo?
    mi vine voglia di chidergli se ne vogliono un pò da portare a casa!!

    RispondiElimina
  14. MARIANGELA, io divento veramente cattiva: una volta ho detto a una signora, che se non l'avrebba smessa di guardarmi gliel'avrei tirata in testa.
    E poi stavo pensando di riutilizzare il famoso ditone.........no no sono troppo educata, ma quando ci vuole ci vuole.

    RispondiElimina
  15. @Elena: io a quelli che passano nella corsia di emrgenza gli scarico addosso il flash della macchientta fotografica

    @Sabina: quanto avrei voluto vederti quando promettevi lanci!!

    RispondiElimina
  16. Ma com'è che, alla fine, si finisce sempre di parlare di m......?????

    RispondiElimina
  17. è vero non l'avevo notato....

    RispondiElimina
  18. Sarà mica un segno??? No che questo blog è di ...., ma che porta tantissima fortuna a tutte quelle che ci bazzicanooo??? Tocchiamoci le balette, ne??

    RispondiElimina
  19. fatti spuntare per l'occorrenza i coglioncini da grattata

    avviso per le interessate, è qusi pronta una nuova canzoncina, preparate ugole, balletti e cani

    baciottoli

    RispondiElimina
  20. Tinny: Questo blog porta bene di sicuro, e sicuramente porta un po' di buon umore!!!
    Stefania: un anticipazione? Così magari rivediamo il testo della canzone? e prepariamo anche la coreografia...

    RispondiElimina
  21. Carla è un animale a puntini si dice che porti fortuna... cioè non e che Carla sia un animale, ma l'animale in questione serve a Carla per prepararsi per il dvd/cd.

    Visto che la mariangela con milo non si vedono, è richiesta la partecipazione canora e di porta cappello nelle piazze del signor Warrick, sembre se Tinny è d'accordo

    RispondiElimina
  22. ha ha ha ahhhhhaaaaahhhhhhhh BASTA! avete capito vero che anche stavolta mi sono divertita? baciuzzi :XX

    RispondiElimina
  23. Warrick ha detto che va bene, dice che se ce ne fosse bisogno regola il ritmo con gli scodinzoli.

    Stefania: che sarà la zebra??...Mah! Quando aprono le audizioni per san Remo...o Scemo??

    Carla: la signorina Rosario ti preparerà il costumino...


    Soniuzz: stai all'erta, ne???

    RispondiElimina
  24. Stefania: Co,co,co,cocci.....
    e non dico altro!!!
    Ma ci dobbiamo preoccupare per Milo??? Non sarà che la Mariangela è gelosa perché non inviti lei a cantare???
    Tinny: Mi raccomando la Stefy ha detto puntini, dillo alla signorina Rosario, tanti puntini, che poi ci penso io ad allargarli...ihihihihihih

    RispondiElimina
  25. ahah bene bene vedo che il gruppo è pronto!! Ma visto che tra il mio, il Milo e il Warrick ci sono tutti cani maschi è necessaria una groupie che dite la Elsa è disponibile? ahahah

    Ma la Mariangela non era alle danze con te Carla?

    Tinny: anche io voglio il costumino da Frau Rosario!!

    RispondiElimina
  26. Santa pace ma qui basta distrarsi un attimo che arrivano subito delle novità!

    Stefania, non temere, Milo continua ad esercitarsi alla fermata della metro a Milano, ormai è diventato bravo, ha imparato a zoppicare sempre con la stessa zampa, non si confonde più e non lo prendono più a calci nel culo, inoltre ha affinato in maniera impressionante le sue doti canore, sentirai!!

    Carla!! allora io e te facciamo parte del gruppo di danza?? ma il costumino che roba è?? spero nulla di troppo scollato perchè le mie forme (quali forme??) non sono molto adatte allo scopo!

    Mi fa piacere che si sia unito anche Worrick al delirio adesso manca davvero solo la Elsa e poi possiamo partire per il tour :-)

    Ma secondo voi chi ci legge lo sa che siamo assolutamente serie e che non stiamo scherzando?? No perchè tra un pò si parte x davvero e vorrei avere un bel pubblico se no che lo facciamo a fare??

    ...hanno suonato, vado a vedere chi è....

    ...non ho aperto, ho visto dal video citofono due uomini vestiti di bianco con in mano una camicia starna, sarà qualche venditore porta a porta, adesso non tempo per fare acquisti!!

    Vado avanti ad esercitarmi.

    A presto care :-D

    RispondiElimina
  27. Mariangela: quanto mai ti ho detto di venire a mangiare un po' di pastina!!!!
    Io STO BENE grazie!!! Ahahahahaha

    RispondiElimina
  28. Bene bene mi fa piacere carissima!!
    Ti vogliamo in forma per la performance ;-)

    Un bacio a tutte, posto una cosina veloce e poi inizio a lavorare!!

    Ciaooooooo

    RispondiElimina
  29. Warrick se non ci sono sgarzoline non ci sta, mi dispiace...

    Mariangela: aprigli subito! Fidati lo fanno per il tuo bene, sono amici di Stefania!

    Stefania: la signorina Rosario mi ha detto che se lo vuoi lo cuce anche a te, tranquilla

    RispondiElimina
  30. ... ma insomma! Sono l'unica, qui dentro, che non è un cane???
    OPS, volevo dire: che non HA un cane!
    Epperò, ho un'abilità che credo di voi nessuno abbia... ho insegnato ad un cane a dare la CODA! La zampa? Nooo, troooppo semplice, proprio la coda... quando si dice "stare sul pezzo"...

    p.s. volevo comunicarvi, ma che Tinny non senta perché a questo punto ci rimarrebbe malissimo, che la Signorina Rosario NON ESISTE!!! Quindi, fatemi il piacere, smettetela di FARNETICARE!
    Bonsoir a tout le monde

    RispondiElimina
  31. Fausta: Non sei l'unica,anch'io no lo sono, ops volevo dire non ce l'ho. L'ho avuto quando ero una ragazzina con la coda di cavallo,però io non la porgevo!! La coda neh! La zampa ops la mano invece ho imparato a porgerla da una certa Signora Faustidda (di nome) Rosario (di cognome) siete per caso parenti???
    Bonne soirée à vous aussi

    RispondiElimina
  32. ma perchè quando io leggo signorina Rosario penso a un donnino con i baffoni e il gancetto appendiborse sotto la gonna?!?!?!

    Apri Mariangela, sono amici fidati con capi all'ultimo grido. Le tutine per te e Carla sono di puro lattex, ovvero latte cagliato spalmato addosso, all'inizio puzza un pò ma poi ci si fa il naso

    Carla ma ancora problemi anali? oops volevo dire ancali, ma comunque un due prugnette te le mando lo stesso....

    Bacioni

    RispondiElimina
  33. La signorina Rosario esiste eccome e ve lo dimostrerò!
    La Fausta ha avuto una mutazione in Faustidda...nome che a me piace moltissimo, ma non è che la renda più simpatica, proprio no!

    RispondiElimina
  34. Ma la sig.na Rosario li fa i mestieri? Lava? Stira? perchè se fa tutte queste cose me la puoi mandare per una settimanina o due, così poi posso convincere anche la Fausta, volevo dire la Faustidda, che esiste davvero!!
    comunque Tinny non ti preoccupare di quello che ti dicono, se tu la vedi, vuol dire che esiste :-)
    comunque se il disturbo persiste ti faccio venire a trovare dai miei nuovi amici vestiti di bianco, con me sono stati gentili!!

    RispondiElimina
  35. Stefania: Come lo devo dire che io NON HO problemi ne anali ne ancali??????????????
    In compenso ho le narici MOOOLTOO delicate quindi vedi di profumare un po' ste tutine...
    Tinny: e poi se non esistesse (la Rosario) chi sarebbe a confezionare tutti sti costumini che mi arrivano a casa?? Non sarà per caso la Faustidda??
    Mariangela: ma gentili, gentili in che senso?

    RispondiElimina
  36. alle tutine ci pensa la signorina Rosario anche per le profumazioni, devi chiedere a lei Carla, quale profumo ti ha assegnato

    RispondiElimina
  37. Grazie, ne? La signorina Rosario è un'ottima governante, un pò distratta,ma non mi lamento. E' una bravissima sarta come ha dimostrato.

    Mariangela: tienteli pure gli omini, io ho i miei...tanti.

    Carla: la Faustidda non ve li fa i costumini...

    Stefania: che combina Carla?

    RispondiElimina
  38. Tinny la Carla ha bisogno di prugne ma non ne ha in casa, hai qualcosa di sostitutivo da darle?

    buuaaaa mi sono fatta tanto male oggi preparando il pranzo...mi sono affettata un...unghia e adesso ho un dito brutto e dolorante....sob sob...urgono parole gentili, affettuose e partecipazione emotiva

    RispondiElimina
  39. Eccomi Stefania, è arrivato il prontosoccorsococcole! Un bacino al ditone.

    Tinny sicura che non vuoi che te li mandi i miei nuovi amici? hanno delle bellissime camice dai colori sgargianti con particolari cromati e sberluccicosi! si abbottonano in maniera strana ma mi hanno assicurato che sono all'ultima moda!
    Se cambi idea fammi un fischio!

    Carla sempre la solita maliziosa ;-)

    Faustidda dov'è? a fare spese con la signorina Rosario??

    RispondiElimina
  40. Oh carissima detto ad una che ha perso una falange non è da sensibilozza, ti pareee?

    RispondiElimina
  41. Tinny sto pensado che sono sorella in ciccia di Carla e sorella di moncherino con te ahahah

    RispondiElimina
  42. Ciao a tutte, ho cominciato a leggere dall'inizio e avevo delle cose da dire, ma poi dopo tutti 'sti commenti me le sono dimenticate! Questo è l'Alzheimer che trotta e galoppa, mi ci mancava questa. In sotto fondo c'è la TV che sta parlando di cose che fai sul tuo telefono...ma sul telefono ....non ci avevo mai pensato, lancio una discussione sul tema. Cosa ne pensate, non vi sembra scomodo? Non vorrei nemmeno sembrare la solita donna noiosa :)

    RispondiElimina
  43. Stefania: ma chi te l'ha detto??? Regolare come un orologio sono! Io te lo dissi di non usare lo sminchietto!!!!
    Mariangela: maliziosa io?? Noooooooooooo
    Carla: non ho capito niente!?!?!? Sarà mica che quel tedesco li che trotta e galoppa sia passato anche da qui... Boh!!
    Buenas noches a todas las niñas

    RispondiElimina
  44. sono le 3 e io dal dolore non riesco a dormire... mi sento come quella famosa particella di sodio

    RispondiElimina
  45. Stefania: mi spiace, spero ti passi presto. Per migliorare il tuo umore adesso ti faccio ridere...
    mi è appena arrivata una mail da un blog americano, il nome è tutto un programma DietSpotlight.com, dicono di aver visitato il mio blog, e mi chiedono di mettere il loro link sul blog. Sono andata a dare un'occhiata e questi promuovono diete tipo digiuno, pillole, tisane e altre schifezze. Avranno scelto me perché io e te scherziamo chiamandoci sorelle in ciccia??? Ahahahahahahahah Aspettati una mail anche Tu!! Non sto scherzando è tutto vero!!!
    Spero che oggi il tuo dito vada un po' meglio
    Bacioni

    RispondiElimina
  46. Dimenticavo io non ci penso neanche lontanamente a promuovere sti fan delle diete e delle pillole

    RispondiElimina
  47. Ciao ragazze, son rientrata stasera da una splendida giornata a Torino, città che adoro.

    Stefania: come stai???

    Carla: divieto assoluto di promuovere 'sti cialtroni, hai fatto benissimo!

    Un'arbanella: no, no, non è scomodo. Io lo uso come lettino per fare gli esercizi di pilates...

    RispondiElimina
  48. tinny beata te che sei stata a Torino, è proprio una bella città. Sto meglio dai, un pò il dolore si è calmato anche se la mattina è stata pesantina

    Carla ma che gente che esiste, fai benissimo a ignorarli

    Carla emilia: cosa si deve fare e dove?

    RispondiElimina
  49. Stefi: non lo so cosa si deve fare, dove sul telefono! ma già Tinny ha detto che ci fa gli esercizi di pilates, figurati cosa altro si potrebbe fare :)

    RispondiElimina
  50. Mariangela: faustidda è qui presente... e NON E' a far spese con personaggi di fantasia!!!

    Carla Emilia: non so se sia un bene basarsi su quel che dice Tinny; quella ragazza ha un'inventiva straordinaria ed a parole riesce a fare di tutto, ma proprio di tutto... Quanto a me, il telefonino lo considero un accessorio trascurabile, figurarsi poi doverci fare qualcosa che non sia telefonare...

    Carla: confermo, non sono io a preparare i costumini, non sono capace neanche di tenere un ago in mano! Quanto alle diete... quelli mi sembra che tengano il cervello, a dieta!!!

    Tinny: ma che ce frega se sei andata a Torino? Non è che hai un po' troppe manie di protagonismo???

    RispondiElimina

dì la tua (... purché sia uguale alla nostra...) e torna per la risposta, se hai il coraggio!